Visualizzazione post con etichetta albicocca. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta albicocca. Mostra tutti i post

domenica 2 luglio 2017

Crostata soffice di albicocche

Ecco un altro dolce tipico di questo periodo, un dolce con le albicocche del giardino di mio padre. A casa ne abbiamo mangiate tante...forse troppe...ma restano uno dei miei frutti preferiti. Sembra un po' strano ma mi ricordano molto le giornate trascorse al mare quando ero piccola, la merenda consumata all'ombra delle cabine, c'era il panino e poi c'erano sempre le albicocche.
Questa è una ricetta semplice, una crostata a metà, come l'ho ribattezzata io, ovvero un incrocio tra una crostata e una torta: un po' croccante all'esterno per ricordare la pasta frolla e morbida all'interno.
La ricetta originale prevedeva la confettura di albicocche ma io l'ho sostituita con albicocche caramellate, semplicissime da preparare e che preservano il gusto di questo frutto estivo.


INGREDIENTI

farina 00 200 g
farina di mandorle 50 g
zucchero 160 g
burro 160 g
latte intero 3 cucchiai
uova intere 2
tuorli 1
lievito per dolci 1 cucchiaino colmo
sale 1 pizzico
albicocche 10

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lavare le albicocche e tagliarle a pezzi abbastanza grandi, metterle in padella con 2 cucchiai di zucchero e farle caramellare. Mettere da parte a raffreddare.
Nel Bimby inserire le farine, lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungere le uova e il tuorlo leggermente sbattuti e mescolare bene. Infine aggiungere il burro e il latte e lavorare rapidamente fino ad ottenere una crema.
Rivestire una teglia da 20 cm con carta forno. Versare metà dell'impasto, quindi i 2/3 delle albicocche caramellate e ricoprire con il restante impasto. Decorare con le rimanenti albicocche e con un cucchiaio di zucchero di canna. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti.



Troppo buona per la merenda o la colazione, è stata davvero un successo....peccato sia già finita!!!


mercoledì 29 giugno 2016

Torta rustica alle albicocche

Appena finita la prima fase degli esami di stato, quella delle prove scritte, ho qualche giorno di tempo prima di ritornare a scuola per gli orali....ovviamente non come studente ma come insegnante!!! E in questi giorni, nonostante il caldo e la poca voglia di accendere il forno, ho provato a fare questa torta che avevo visto in rete su questo sito molto carino e che mi ha subito incuriosita per gli ingredienti.
Sì perchè non è fatta con la solita farina ma con una farina tipo 1 macinata a pietra, con lo zucchero di canna e con le albicocche che sono uno dei miei frutti preferiti...soprattutto queste che vengono direttamente dal giardino di mio padre.




INGREDIENTI

  • 2 uova
  • 150g di zucchero di canna ( più 1 cucchiaio per la finitura)
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 80ml di olio di semi
  • 150g di yogurt magro naturale 
  • 10 albicocche (5 x l'impasto, 5 x la decorazione)
  • 250g di farina di tipo 1 macinata a pietra
  • 1 bustina di lievito per dolci


PROCEDIMENTO

Rivestire la tortiera con carta da forno. Lavare le albicocche e tagliarne una parte a dadini.  Nella planetaria o con le fruste elettriche montate le uova con lo zucchero, il pizzico di sale e i semi della vaniglia. Quando il composto sarà chiaro e spumoso aggiungere a filo l'olio di semi, quindi lo yogurt. Aggiungere la farina setacciata con il lievito. Aggiungere le albicocche tagliate a dadini. Versare l'impasto nello stampo. Decorare con le albicocche rimaste tagliate a fettine o a metà. Spolverare con un cucchiaio di zucchero di canna e infornare in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti.





La cosa più buona di questa torta è un inconfondibile profumo di "pane", quell'odore che si sente passando davanti ad un forno quando è appena arrivato il pane caldo. Questo è dovuto ovviamente alla farina di tipo 1 che, insieme allo zucchero di canna, conferisce un gusto rustico ad una torta leggera e morbidissima.
Inoltre, essendo privo di latte e burro, è un dolce adatto a chi è intollerante al lattosio.


Sicuramente da rifare...troppo buona!!!
Il colore solare e il profumo invitante mi hanno fatto passare almeno un pochino la tristezza di questi giorni. E' così, quando preparo un dolce dimentico tutto il resto...basta proprio poco...

News

Biscotti da inzuppo!!!